Dolori alla schiena? Cause sintomi e rimedi

Ben di schiena - Blog Centro Medico Attiva

Soffri da diversi giorni, mesi o anni di dolori persistenti alla schiena e vuoi capire cosa ti sta succedendo?
Ti sarai probabilmente accorto che il tuo dolore è altalenante e avverti dolore più forte in movimenti che normalmente non ti provocherebbero nessun dolore, come piegarti in avanti o di lato o rimanere più tempo nella stessa posizione. Ti vogliamo dare una bella notizia! Nel 90-95% dei casi si tratta di Lombalgia Aspecifica, che significa che è un dolore che NON ha alcuna correlazione con un danno strutturale della tua colonna. Sono comunissime alterazioni come degenerazione discale, schiacciamenti delle vertebre, artrosi, protrusioni discali o ernie ma non è detto che queste alterazioni ti provochino dolore.
Queste sono anomalie che si riscontrano anche in persone che non provano dolore. Quello che gli studi scientifici ci dicono oggi è che il dolore ha più a che fare con la sensibilizzazione della schiena piuttosto che a un danno strutturale. Questo significa che il corpo è diventato più sensibile del normale e si è abbassata la soglia di attivazione del dolore.
Perché la tua schiena si è sensibilizzata? Forse perché hai fatto una nuova attività, oppure un’attività che fai di solito ma per un tempo più prolungato, o forse perché l’hai sovraccaricata in un periodo in cui non ti sentivi molto in forma: un pomeriggio di giardinaggio, un trasloco, un lungo viaggio in macchina, un’attività sportiva più intensa o anche un periodo di stress-psicofisico.
Il dolore che crea il tuo corpo è un meccanismo protettivo e la seconda buona notizia è che questa sensibilizzazione si può ridurre fino a tornare normale: terapie mirate ed esercizi giusti possono normalizzare la sensibilità.
Preoccuparsi eccessivamente del mal di schiena e prestare troppa attenzione anche ai sintomi più lievi aumenterà la tua paura al movimento e smetterai non solo di fare sport ma anche i più semplici gesti di vita quotidiana. Tutto questo non farà altro che aumentare la sensibilizzazione e quindi il dolore. In realtà non devi avere paura dei tuoi sintomi e dei danni che potresti fare alla tua schiena : anzi, il modo migliore per ridurre la sensibilità è proprio quello di sottoporre il tuo corpo ad un carico graduale e progressivo e il tuo fisioterapista ti aiuterà proprio nella gestione di questo.
Ricorda: la tua schiena non è fragile, devi solo aiutarla a trovare il suo carico adeguato!

Dott.ssa Giulia Trappoloni
Fisioterapista

Orari

Dal lunedì al venerdì 8.00 – 20.00
Il sabato dalle 9.00 alle 13.00

Servizi

Hai bisogno di prenotare un visita? Usa la prenotazione online per scegliere la tipologia di visita e il medico con cui farla.

Corsi

GINNASTICA POSTURALE
Martedì | 18:00-19:00

Mercoledì | 14:00-15:00

Giovedì | 9:00-10:00

Venerdì | 17:30-18:30

Iscriviti alla newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle nuove specialità del centro, eventuali promozioni e articoli del blog.